Siamo ciò che mangiamo

madre_tierra[1]

“Siamo ciò che mangiamo”

Ciò che ingeriamo entra nel nostro corpo e vi passa parecchie ore. Ciò che mangiamo ci dona energia o ce la toglie. Ciò che mangiamo va a comporre la massa muscolare o la massa grassa, determina la resistenza delle ossa e, in generale, determina la composizione del nostro corpo. La parte più possente del nostro corpo è il busto dove sono collocati gli organi, la maggior parte addetti alle attività digestive. Non possiamo eludere questa verità: ciò che mangiamo è determinante per stabilire una buona qualità della vita. Non è possibile mangiare male e vivere bene. E non è neanche possibile mangiare bene e non migliorare la propria qualità della vita.

Pensate solo a quanto tempo il cibo rimane dentro al nostro corpo prima di venire espulso! Quando vi apprestate a mangiare qualcosa chiedetevi se avete piacere a mantenere per ore dentro di voi quello che state per ingerire! Vi sarà allora molto facile chiarire cosa può essere benefico per voi oppure no. Osservate il cibo e notatene l’odore e il gusto. Meglio ancora se lo fate anche mentre preparate il cibo. Se mangiate carne, osservatela. Annusatela prima di cucinarla. E pensate che rimarrà dentro di voi per alcune ore: avete piacere che sia così? Provate ora a farlo con una pesca! Annusatela a fondo e vi renderete conto che il vostro corpo non vede l’ora di ingerirla!

Inoltre, anche se pensieri del genere non vi allettano, pensate veramente a ciò che c’è dietro la preparazione di certi cibi. Pensate che voi assimilerete tutto ciò che c’è nel cibo. Ogni ormone sintetico, ogni farmaco utilizzato prima che il prodotto fosse arrivato sulla vostra tavola rimarrà dentro di voi per parecchie ore e verrà quindi assimilato dal vostro corpo.

Annusate bene anche i formaggi prima di ingerirli, essi non hanno un buon odore. Eppure voi li ingerite senza pensarci due volte. Come può il vostro corpo essere felice di accogliere qualcosa il cui odore vi disturba?

Quante volte mangiate per ingordigia, per soddisfare una sensazione di gusto che sembra non placarsi mai e poi rimanete ore con il cibo sullo stomaco?

L’insoddisfazione è alla base dell’alimentazione odierna. Ecco perchè le persone mangiano sempre di più. Il loro corpo comunica che ciò che viene mangiato non basta, non è sufficiente e anzichè variare la qualità del cibo introdotto ne aumentate la quantità. Per poi dover passare del tempo seduti, sdraiati con la sensazione tipica della sonnolenza post-pranzo per permettere al vostro corpo di elaborare il tutto.

Per cui d’ora in poi prima di ingerire qualsiasi cibo chiedetevi:

-Ha un buon odore?

-Voglio che questo cibo stia per ore dentro al mio corpo?

Ed ecco che per magia alcuni alimenti scompariranno dalla vostra dieta…

Un abbraccio e Metavita a tutti

Aùra

CIBO CRUDO

Cerca in Metavita

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required