La legge di attrazione non è (solo) esoterismo. Ecco perchè.

Chiedi e ti sarà dato: è il motto inequivocabile di chiunque segui filosofie inerenti la legge di attrazione. I libri che ne parlano, tra i più famosi, la pongono come una questione esoterica dove l’universo risponde a ciò a cui pensi, a ciò che chiedi e a ciò che credi ti verrà dato e, mentre ciò appare ovvio per chi segue questo modo di pensare, speso accade che amici e conoscenti inizino semplicemente a pensare che la persona che entra in contatto con la legge di attrazione stia delirando 🙂

Ma ecco perché parlare di Legge di attrazione non è esoterismo e non serve essere esperti di fisica quantistica per poterne comprendere le basi veritiere e comprensibili ai più. Quando si parla di universo, che è colui che dovrebbe “dare” in base a ciò che chiedi non dovremmo pensare a individuo dotato di propria coscienza (almeno per ora non sconfiniamo in ambiti religiosi): stiamo parlando dell’Universo, ovvero l’insieme di tutto ciò che esiste, l’interconnessione energetica tra ogni singolo elemento appartenente a questa realtà. Sto andando troppo sul metafisico? Lasciate che vi spieghi: tutto ciò che ci circonda è universo quindi anche persone, piante, animali, e l’universo risponde al nostro modo di essere, al nostro modo di agire, al nostro modo di pensare. Ecco perchè dire che ti attrai ciò che sei dovrebbe essere la cosa più scontata del mondo!

Esiste un principio nella mente umana che è il principio dell’attenzione selettiva. Cosa significa? Che per la nostra mente è più facile porre attenzione a ciò che conosciamo meglio. Se abbiamo qualcosa sotto la nostra attenzione sarà molto facile che non riusciremo a vedere un quadro di insieme ma solo ciò che, appunto, risponde alla nostra attenzione selettiva. Ad esempio una persona violenta che entra in un bar pensa subito che qualcuno ce l’abbia con lui e se qualcuno si trova anche solo a guardarlo ecco che pensa subito che l’altra persona lo stava guardando male. E qui la persona violenta inizia a manifestare il proprio stato utilizzando voce grossa, insulti o altro. Ed ecco che la situazione sfocia in una rissa: la violenza ha attirato altra  violenza. E’ forse un discorso metafisico? No, è la cosa più naturale del mondo!

Certo, in questo esempio, abbiamo enfatizzato la situazione ma è questo quello che accade nella nostra vita ogni giorno. Forse quando temi che qualcuno ce l’abbia con te ti stai comportando diversamente? Forse se hai paura di non essere accettato non avrai forse l’attenzione puntata su qualsiasi minimo atteggiamento che confermi che qualcuno non ti accetta? Forse quanto hai paura che il tuo compagno/a ti tradisca non stai ponendo l’attenzione su ciò che potrebbe confermare ciò? E quale atteggiamento ti fa avere? Un atteggiamento sospettoso, invadente, di diffidenza. Quale risultato pensi che porti all’altra persona? Esattamente ciò che hai seminato: diffidenza e sfiducia.

strada

Ecco come la legge di attrazione agisce nelle interazioni sociali ma non è tutto qui: il principio che c’è alla base della legge di attrazione non è solo cambiare il pensiero che si fa e continuare ad agire nello stesso modo ma cambiare pensieri per cambiare modo di porsi. Le nostre azioni determinano la nostra realtà ma cosa determina le nostre azioni? I nostri pensieri! E’ forse un principio esoterico? Se non migliori la qualità dei tuoi pensieri non puoi migliorare la qualità delle tua azioni. E se non cambi le tua azioni non puoi pensare che la situazione intorno a te cambi. E se non vuoi fare nulla per cambiarla non puoi lamentartene. Ecco perchè i tuoi pensieri determinano la tua realtà e la legge di attrazione ti fa comprendere come l’universo ti ritorna semplicemente ciò che tu gli dai.

Ogni situazione che viviamo è il riflesso di ciò su cui abbiamo posto attenzione, dei pensieri che abbiamo alimentato e dei comportamenti che abbiamo avuto. Infatti, più che legge di attrazione sarebbe più significativo parlare di “legge di riflesso” o “legge di risonanza” poiché ognuno di noi entra in risonanza con ciò che lo circonda. Più che dire che ti “attiri” persone di un certo tipo direi che tra le persone che ti circondano tu “entri in risonanza” con quelle che risuonano con te e per esse  lo stesso, le persone in cui ti rifletti saranno le persone che più terrai vicino. E come per le persone, così per le situazioni: le situazioni in cui tu ti rifletti saranno le situazioni in cui rimarrai anche se razionalmente vorresti uscirne, ma poiché in esse ti rispecchi, si rispecchiano i tuoi pensieri e le tua azioni e così ne rimani ingabbiato.

Ricordate che il pensiero è alla base della forza creatrice ma non è uno strumento completo: ciò che determina il risultato di un pensiero è la coerenza tra esso, le azioni, e il modo in cui ci si pone. Alcuni accaniti della legge di attrazioni mi obietteranno e mi diranno che è solo il pensiero, che il resto non conta, ed io domando: ” Se hai un pensiero e ti comporti in maniera incoerente con esso, quanto ci credi veramente?”

E per concludere aggiungo che, comunque, quando cambi radicalmente il tuo pensiero avvengono poi cose straordinarie, coincidenze inspiegabili e casi fortuiti che la mente razionale non può spiegare. Inspiegabili coincidenze fatte da cifre esatte, soluzioni improvvise, cambi radicali negli altri, doni imprevisti… e allora chissà quanto la legge di attrazione e l’Universo, a livello sottile, risponde a ciò che alberga nella nostra mente e nel nostro cuore.

 

Per comprendere meglio come, seguici nel prossimo articolo! Puoi facilmente iscriverti a Metavita blog così da non perdere le prossime pubblicazioni lasciando la tua mail nel form qui accanto “Iscriviti a Metavita Blog”    →

E’ attivo il servizio di support- coaching on line per contattarci direttamente. E’ totalmente gratuito e lo sarà sempre. 

Un abbraccio e Metavita a tutti,

Aùra

Se hai trovato utile il contenuto di questo articolo ti prego di condividerlo così da aiutare quante più persone a raggiungere una vita migliore. Più persone vivranno consapevolmente più ognuno stesso di noi potrà vivere meglio!

 

Cerca in Metavita

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required